Una gravidanza sotto controllo Odontoiatrico

Articoli

                       A cura del Dr. Giuseppe Della Torre

Nel corso della gravidanza l’organismo della donna subisce notevoli modificazioni. Uno dei principali cambiamenti riguarda la quantità di sangue in circolo, che aumenta fino quasi a raddoppiare: lo scopo è quello di assicurare una corretta irrorazione di tutti gli organi della gestante, nonché quelli di nuova formazione nel feto.

Con l’aumentare della quantità di sangue i vasi sanguigni subiscono una sensibile dilatazione e le pareti divengono più permeabili, provocando la fuoriuscita della parte acquosa presente del sangue. Di conseguenza tutte le mucose del corpo comprese quelle gengivali assumono un caratteristico turgore, rigonfiamento.

Il cambiamento degli equilibri ormonali influenza negativamente la risposta immunitaria, facilita la proliferazione dei batteri del cavo orale ed induce la secrezione di una saliva un po più acida.
Per tutti questi motivi nel periodo della gestazione sono frequenti i disturbi gengivali: l’infiammazione ed il rigonfiamento delle gengive provoca dolore e sanguinamento, specie negli ultimi mesi di gravidanza, anche in seguito alla normale pulizia quotidiana con lo spazzolino; i focolai di carie preesistenti possono subire un rapido aggravamento ed evolvere in dolorosissime carie penetranti. Per cercare di prevenire questi disturbi occorre una buona igiene orale e frequenti visite dall’odontoiatra. In linea di massima andrà prenotata una visita dal dentista nel periodo fra la quarta e la sesta settimana di gestazione, in modo da programmare per tempo eventuali interventi necessari.

E’ bene sottolineare che le normali pratiche dentistiche non sono controindicate durante la gravidanza, comprese quelle che prevedono l’impiego dei comuni anestetici locali, in ragione del loro scarso assorbimento. Tuttavia conviene limitare gli interventi ai casi urgenti ed improcrastinabili, e rinviare, ove possibile, le cure. Bisogna soprattutto evitare le cure durante i primi tre mesi della gestazione, i più delicati per la formazione del nascituro, rimandandole ai mesi successivi.

E’ molto importante per la salute dei denti del bambino che nascerà l’assunzione di fluoro fin dalla gravidanza e per i primi anni di vita del bambino. Il fluoro entra a far parte della componente minerale dello smalto dei denti rendendolo più resistente all’attacco acido, demineralizzante, della placca batterica. E’ consigliabile iniziare l’assunzione del fluoro fin dalla gravidanza, secondo la prescrizione del dentista in accordo con il ginecologo.
Per concludere i nostri consigli per mantenere intatto il sorriso durante e soprattutto dopo la gravidanza sono:

• Intensificare la cura dell’igiene orale.
• Seguire una dieta equilibrata e limitare il consumo di zuccheri.
• Nell’arco della gravidanza sottoporsi ad almeno due visite di controllo.
• Consultare il dentista ai primi sintomi di fastidio alle gengive o ai denti così che sia possibile intervenire il più precocemente possibile.
• Evitare o limitare o al massimo l’uso di farmaci.